Back to Top

posticon Contributo quinquennale da parte del MIUR

L’Istituto per l’Oriente C. A. Nallino ha ricevuto nel 2017 un significativo contributo quinquennale da parte del MIUR, destinato a coprire gli anni 2017-2021 (Progetto “Studi e ricerche sulle culture dell’Asia e dell’Africa: tradizione e continuità, rivitalizzazione e divulgazione”), grazie al quale si è dato tempestivo corso a una serie di iniziative di immediata, breve e media durata, tra cui:

Leggi tutto: Contributo quinquennale da parte del MIUR

Istituto per l'Oriente Carlo Alfonso Nallino
Via Alberto Caroncini 19 - 00197 Roma (Italia)
Tel. 06.808.41.06 - Fax. 06.807.93.95
Info Ipocan Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’Istituto per l’Oriente è stato fondato nel marzo del 1921 per impulso di un gruppo di Ambasciatori, alti funzionari dell’Amministrazione e professori universitari di materie orientalistiche per dotare l’Italia di uno strumento di ricerca operativa in riferimento all’area del Vicino e Medio Oriente (che stava per avere un assetto diverso dopo la fine della I guerra mondiale). Dal 1982 ha assunto il nome di uno dei suoi fondatori, Carlo Alfonso Nallino, che attraverso la figlia Maria ha legato la sua biblioteca e un immobile all’Istituto. L’Istituto, che è un Ente morale senza fine di lucro con Decreto del Presidente della Repubblica del 1953, è stato fino al 1995 sotto la tutela del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero del Tesoro, e fino al 2012, del Ministero dell’Economia e delle Finanze e sottoposto al controllo della Corte di Conti.

Leggi tutto: Istituto Per l'Oriente C.A. Nallino

posticon Prossimo evento

L’Iran al tempo di Trump
Venerdì 1 giugno 2018 alle 17,
nei locali dell'Istituto

Presentazione del volume di Luciana Borsatti.
Presenteranno il volume insieme all’autrice
Paolo di Giannantonio e Michele Bernardini

posticon Distribuzione

 

Distributore
Libreria ASEQ

Via dei Sediari, 10 • 00186 Roma –
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Tel./Fax 06 6868400
url:www.aseq.it

Gli abbonati a Oriente Moderno per il 2012 e quanti non abbiano ricevuto dal vecchio distributore (Herder) i due fascicoli del 2011 sono invitati a rivolgersi alla Libreria Aseq.