La Sicilia islamica: testi, ricerche letterarie e linguistiche
Direttore scientifico Mirella Cassarino
Direttore amministrativo Claudio Lo Jacono

Presentazione della Collana

Collocandosi nel solco della tradizione dei passati studi sulla Sicilia islamica e tenuto conto di un patrimonio culturale meritevole ancora di esplorazione, scavo e interpretazione, la Collana si configura come sede scientifica di respiro internazionale attraverso la quale gli studiosi, avvalendosi delle più recenti acquisizioni metodologiche nel campo delle indagini linguistiche e letterarie, possano dar conto più organicamente di un vero e proprio laboratorio di ricerche e di elaborazione culturale. Si intendono,in questo quadro, pubblicare con continuità anche gli esiti di interessanti esperienze scientifiche (convegni, giornate di studio, Panels) che finora hanno trovato collocazione in sedi diverse e sono, dunque, stati soggetti a dispersione.

Le lingue in cui è possibile pubblicare nell’ambito della Collana sono l’arabo, l’italiano, l’inglese, il francese. Si intende, inoltre, proporre a Brill una forma di collaborazione che possa sostenere l’Istituto per l’Oriente, al quale si devono la paternità dell’iniziativa e l’autonomia delle scelte di carattere scientifico, nella diffusione internazionale delle opere.

 

La proponente

Mirella Cassarino è, dal 2001, docente di Lingua e letteratura araba presso l’Università degli studi di Catania. Nel 2005, in occasione del XII Incontro di Linguistica camito-semitica, è stata promotrice e cofondatrice, con Dionisius Agius, Lidia Bettini, Jacques Grand’Henry e Jérôme Lentin, del GIRAS (Groupe International de Recherche sur l’Arabe de Sicile). In questo ambito, ha organizzato due Panels sull’arabo di Sicilia, il primo (M. Cassarino, C. La Rosa, A. Nef) in occasione del III Colloque de l’Association Internationale sur le Moyen Arabe su “Middle Arabic and Mixed Arabic: An Intentional Choice of Register? Researches on Medieval, Modern and Contemporary Sources”, Firenze, 11-14 ottobre 2010, per il quale ha presentato una comunicazione dal titolo: “Les caractéristiques linguistiques des diplômes et des ğarāʾid arabes de Sicile” e il secondo (M. Cassarino, C. La Rosa, J. Lentin), in occasione del 14th Meeting of Afroasiatic Linguistics, Torino, 15-17 giugno 2011, per il quale ha presentato una comunicazione dal titolo: “La morphologie verbale de l’arabe de Sicile: problèmes et réflections”. In occasione del Congresso UEAI 2016, svoltosi a Palermo, ha organizzato, in collaborazione con A. Ghersetti, un Panel (O. Capezio, M. Cassarino, F. Binaghi, F. Grande, C. La Rosa) dal titolo “Arab-Sicilian and Andalusian Grammarians” per il quale ha presentato una comunicazione intitolata “The Art of Correct Usage and Eloquent Speech: al-Zubaydī, Ibn Makkī and Ibn Hishām al-Lakhmī”. Ha, inoltre, partecipato, con un intervento dal titolo “Le relazioni tra Sicilia e al-Andalus in ambito grammaticale: questioni”, alle Giornate di studi “Circolazione e trasmissione del pensiero grammaticale arabo in Sicilia e in al-Andalus”, Catania, 4-5 aprile 2017, organizzate da Cristina La Rosa, in collaborazione con Francesco Grande dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

 

Fra le sue pubblicazioni, si segnalano qui di seguito, quelle attinenti alla Sicilia islamica:

Cassarino M., Ghersetti A., (2017), Which Differences? Notes for a Project on Sicilian and Andalusian Grammarians, in M. Cassarino, A. Ghersetti (Eds), “Journal of Arabic and Islamic Literatures”, 17, pp. 67-78. (Sono di M. Cassarino le pp. 67-74 e 76-78). ISSN 0806-198X.

Cassarino M. (2015), Studies on Islamic Sicily: The Last Fifteen Years, in Cassarino M. (Ed.), Islamic Sicily: Philological and Literary Essays, “Quaderni di Studi Arabi”, n.s. 10, pp. 3-11. ISSN: 1121-2306

Cassarino M. (2015), Arabic Epistolography in Sicily: The Case of Ibn al-Ṣabbāġ al-Ṣiqillī, in Cassarino M. (ed.), Islamic Sicily: Philological and Literary Essays, “Quaderni di Studi Arabi”, n.s. 10, pp. 123-137. ISSN: 1121-2306

Cassarino M. (2013), Palermo experienced, Palermo imagined, in A. Nef (Ed.), A Companion to Medieval Palermo, Leiden, Brill, pp. 89-132. ISBN: 9789004223929

Cassarino M. (2012), Les caractéristiques linguistiques des diplômes et des ǧarā’id arabes de Sicile, in L. Bettini e P. La Spisa (Eds.), Le moyen arabe et l’arabe mixte: un choix volontarie de registre? Recherches sur les sources médiévales, modernes et contemporaines, Firenze, Quaderni di Semitistica, pp. 81-108. ISSN: 1724-8213

Cassarino M. (2010), Come rivolgersi all'autorità. I Conforti politici di Ibn Ẓafar il Siciliano, in A. Ghersetti (Ed.), Il potere della parola, la parola del potere tra Europa e Mondo arabo-ottomano tra Medioevo ed Età moderna. Atti della giornata di studio - Venezia 7 novembre 2000 , Venezia, Filippi, pp. 26-45. ISBN: 978-88-6495-083-9

Cassarino M. (2007), Una polemica linguistica nel XII secolo: il Radd ‘alà Ibn Makkī di Ibn Hishām al-Lakhmī, in M. Moriggi (Ed.), XII Incontro di Linguistica camito-semitica. Atti, Soveria Mannelli, Rubbettino, pp. 9-24. ISBN: 978-88-498-1956-4

Cassarino M. (1991), Lettere di orientalisti europei a un allievo di Michele Amari, in Borruso A. (Ed.), Michele Amari storico e politico. Atti del Seminario di studi 27-30 novembre 1989, Palermo, Società siciliana per la Storia Patria, pp. 119-159.

 

Proposta dei primi volumi da pubblicare:

C. La Rosa, L’Arabo di Sicilia nel contesto maghrebino: nuove prospettive e nuovi approcci metodologici

I. Licitra, Il madīḥ nella poesia araba di Sicilia

 

Atti:

2 Giornate di studio organizzate da F. Grande e C. La Rosa su “Circolazione e trasmissione del pensiero grammaticale arabo in Sicilia e in al-Andalus” (Catania, 30 maggio-2 giugno 2017/Venezia, 15-16 novembre 2017).

Panel di letteratura arabo-sicula organizzato da N. Carpentieri e M. Cassarino per il WOCMES di Siviglia 2018 (partecipanti: N. Carpentieri, M. Cassarino, F. Corrao, B. Foulon, W. Granara, I. Licitra).